regalo di Natale (di) minimo per il 2016

regaliIl mio regalo di Natale (di) minimo arriva in anticipo: capirete in fretta perché. Ho preso spunto da un post pubblicato su Facebook da “The Story of Stuff“.

Abbiamo parlato circa un miliardo di volte della questione regali di Natale, e al riguardo la mia posizione è semplicissima.

Non si tratta di non manifestarsi affetto (ci mancherebbe)

MA

Si tratta di rendersi conto che i pacchetti non sono l’unico modo per farlo.

 

Se poi

a) i soldini per riempire i pacchetti non ci sono

OPPURE

b) ci sono ma non sappiamo esattamente cosa comprare e allora ripieghiamo su un oggetto di quelli che “tanto è solo un pensiero”… E come va a finire lo sapete, perché almeno una volta nella vita ne avrete ricevuti, di regali così.

E allora non è molto molto meglio lasciar perdere?

E qui veniamo al mio regalo: un certificato di esenzione regali natalizi che potete stampare e consegnare a chi volete. Lo trovate qui.
Però c’è un però: niente regali, ma a una condizione. Perché, come dicevo sopra, i pacchetti, le cose, non sono l’unico modo di manifestarsi affetto. Anzi.

minimo è anche su Facebook e su Twitter

2 thoughts on “regalo di Natale (di) minimo per il 2016

  1. che idea carina 🙂 diciamo che con questo certificato anzichè ragalarsi oggetti ci si regala il tempo. semplice, che non occupa spazio, che non si può buttare perchè finisce nei ricordi della propria memoria e… prezioso, tanto. 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CommentLuv badge